Tappa 16

Galleria di Terres - Lago di Tovel

Distanza 9,2 km
Dislivello in salita 500 m
Tempo di percorrenza 3,45 ore
Difficoltà

Percorso

Sopra l’abitato di Terres il percorso originale si inoltra in un avventuroso attraversamento della montagna lungo la galleria trattorabile a servizio dell’acquedotto. La galleria è stata allestita e illuminata in modo da essere fruibile anche dai pedoni in sicurezza; non bisogna comunque scordare una pila di emergenza ed una giacca a vento, infatti anche in piena estate, la temperatura interna è di 10-12°C costanti. La galleria sbuca direttamente sul versante destro orografico della Val di Tovel dove si congiunge al sentiero delle Antiche Segherie. In alternativa alla galleria c’è una variante che da Terres conduce sempre in Val di Tovel lungo il vecchio percorso dell’acquedotto, il Lez. Questo tratto di sentiero attraversa un ripido pendio di rocce esposte che si affacciano sulla forra del torrente Tresenga e presenta dei tratti attrezzati con cordino da percorrere necessariamente con attrezzatura alpinistica (casco, imbrago e cordini di sicurezza). Imboccato il sentiero delle Antiche Segherie lo si segue fino a raggiungere il ristorante in Loc. Capriolo aperto nei mesi estivi. Il sentiero prosegue in un ambiente ricco di acqua nella stagione del disgelo entrando nella zona delle Glare. A monte del campo di tamburello nella stagione del disgelo si formano dei laghetti effimeri dai colori straordinari. All’inizio della stagione calda, d’improvviso questi laghetti svaniscono e l’acqua turchina sfugge rapidamente nel fondo sassoso delle Glare per ricomparire la primavera successiva. Nella zona dei laghetti il sentiero comincia a salire inerpicandosi nella zona molto arida e rocciosa delle Glare verso il Lago di Tovel. La zona delle Glare è un macereto provocato da un’antica frana che alcuni secoli fa è caduta dal Monte Corno. Il sentiero stesso si chiama sentiero delle Glare ed è particolare per il suo aspetto lunare. In zona Doss dele Glare una deviazione di 5 minuti porta ad un punto panoramico da cui si può osservare il paesaggio circostante e la fauna. Il sentiero da qui torna nel fresco del bosco dapprima in pineta e poi in peccata. In località Lavacel c’è un’area di sosta con punti fuoco e tavolini. Dopo il Lavacel si entra in pianura fino a raggiungere una ripida rampa che conduce al parcheggio nei pressi del Lago di Tovel. Dal parcheggio in pochi minuti si raggiungono le rive del lago costeggiato da un sentiero che porta alla Casa del Parco dove si possono trovare informazioni sull’area e sul fenomeno d’arrossamento del lago. A bordo Lago strutture attrezzate offrono possibilità di ristoro e soggiorno.

 

Aggiungi ai tuoi Preferiti Invia questa pagina ad un amico PDF Stampa questa pagina

© PNAB 2008 pi 95006040224